Plastica e pesca minacciano balene e delfini del Santuario dei Cetacei

0
108

L’area del Santuario dei Cetacei si conferma di valore unico per i cetacei del Mediterraneo dove sono stati osservati 128 animali di 4 specie diverse: la balenottera comune, tursiope, stenella striata e grampo. L’impatto delle attività umane è però evidente tra esemplari con pinne amputate, elevato traffico marittimo e plastica in mare. Si è conclusa così la spedizione “Difendiamo il mare” di Greenpeace Italia che con il supporto scientifico dell’Istituto Tethys, ha monitorato i cetacei tra Mar Ligure, nord della Corsica e Isola d’Elba, a bordo della barca Bamboo della Fondazione Exodus di don Mazzi, partita il 16 luglio da Porto Santo Stefano e rientrata all’isola dell’Elba.

L’articolo completo su www.ilsecoloxix.it