Un biacco ferito recuperato in un’abitazione di Caselette

0
96

Sarà reintrodotto nell’ambiente naturale appena le sue condizioni lo consentiranno il Biacco recuperato in un’abitazione privata a Caselette dai tecnici faunistici del CANC, il Centro Animali Non Convenzionali di Grugliasco.Il rettile presentava ferite dovute probabilmente ad un tentativo di predazione da parte di un rapace o di un ratto. In questa fase in cui le temperature, soprattutto notturne, si sono notevolmente abbassate i rettili si muovono più lentamente e possono essere catturati dai predatori. I sanitari veterinari del CANC hanno suturato le ferite dell’animale e lo terranno in osservazione sino a quando non sarà possibile e opportuna la liberazione in natura.

L’articolo completo su www.quotidianopiemontese.it