Prima infusione in Piemonte di CAR-T su una giovane paziente affetta da Leucemia linfoblastica acuta

0
10

Per la prima volta nei giorni scorsi una giovane paziente di 25 anni, affetta da una forma di Leucemia Linfoblastica Acuta, refrattaria alla chemioterapia, è stata sottoposta a terapia con CAR-T, presso l’Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino.

Tisagenlecleucel è uno dei primi farmaci ottenuti mediante la trasformazione in vitro di linfociti T del paziente stesso, al fine di esprimere un particolare costrutto molecolare, denonimato Chimeric Antigen Receptor (CAR), che rende queste cellule in grado di riconoscere ed eliminare selettivamente le cellule neoplastiche.

L’articolo completo su www.tecnomedicina.it