Malattia renale cronica e prevenzione dei fattori di progressione nell’anziano: online relazione tenuta dal Prof. Piergiorgio Messa

0
16

Nelle ultime decadi con il progressivo allungamento della vita si è assistito ad un notevole e rapido incremento nelle popolazioni occidentali del numero dei pazienti anziani in età superiore ai 65 anni con malattia renale cronica, con una prevalenza che supera il 13%, ma con dati particolarmente drammatici nell’età superiore ai 70 anni dove la prevalenza supera di molto il 40%. Queste osservazioni unitamente all’esistenza di un’ampia fascia di pazienti con manifestazioni sub cliniche ed alla possibile successiva evoluzione verso l’insufficienza renale terminale, rendono di notevole importanza una diagnosi precoce, un riferimento tempestivo allo specialista ed un trattamento adeguato dei fattori di progressione quali l’ipertensione arteriosa, il diabete associato, il dismetabolismo lipidico, l’obesità, e l’adozione di corretti stili di vita.

L’articolo completo su unosguardosutorino.it